La Fattoria

Nel cuore delle colline lucchesi, sul dolce pendio che dai monti delle Pizzorne scende verso la pianura di Lucca, si estendono i sette ettari di vigneto della Fattoria Camigliano.
La terra apparteneva storicamente alla famiglia Guinigi, alla quale il logo della Fattoria rende omaggio con il volto di Paolo Guinigi, Lord di Lucca tra il 1400 e il 1430.

La fattoria si affaccia su una rigogliosa distesa di vigneti ed alberi d’olivo ed è dotata di ogni tipo di confort preservando al contempo lo charm che caratterizza le classiche abitazioni di campagna toscane.
Lontani dai rumori della città, immersi nella natura, potrete godere di momenti di assoluta pace e relax e disporre di ogni tipo di conforto pensato per rendere indimenticabile il vostro soggiorno.

L’azienda agricola

L’attuale azienda agricola nasce nel 2013 dall’incontro tra gli attuali proprietari e Cipriano Barsanti, esperto in enologia e agricoltura biodinamica.
I vigneti della fattoria Camigliano sono coltivati secondo i metodi dell’agricoltura biodinamica e dunque nel più rigoroso rispetto per l’ambiente, utilizzando unicamente le tecniche ed i preparati che il metodo biodinamico suggerisce. L’azienda è attualmente certificata biologica da ICEA, l’istituto per la certificazione etica e ambientale.

Le uve sono selezionate con estrema cura da mani esperte e sapientemente lavorate con tecniche che coniugano modernità e tradizione.
Le vinificazioni dei vini bianchi e rossi sono frutto di una fermentazione operata grazie all’utilizzo di lieviti indigeni. Nessun additivo o coadiuvante enologico è utilizzato durante la vinificazione e l’affinamento, eccezion fatta per piccole aggiunte di anidride solforosa. Sia i vini bianchi che i rossi sono imbottigliati senza chiarifiche o filtrazioni.

Elisa Di RiccioHOME